Internet

 

  • Wi-Fi libero
    Dal 1° gennaio 2011 sarà possible collegarsi liberamente alle reti wi-fi pubbliche, senza necessità di fornire documenti d’identificazione ai gestori.
  • Symantec Internet Security Threat Report 2010 (ISTR)
    Symantec Internet Security Threat Report 2010 (ISTR) è il frutto dell'operato del team Security Response, che vanta 600 esperti, e della conoscenza cumulativa di Symantec™ Global Intelligence Network, una vasta rete dedicata all'intelligence della sicurezza, con oltre 240.000 sensori di attacco dislocati in più di 200 paesi.
    Dal mese di aprile 2010 è possibile consultare online il Rapporto sulla sicurezza in rete.
  • Accordo MiBAC - Google
    Si segnala la seguente notizia rilevante per il tema della digitalizzazione: Accordo MiBAC - Google
    E' stato siglato il 10 marzo 2010 l'accordo tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Google per la digitalizzazione delle opere delle biblioteche italiane.
  • Documenti in Internet: nasce il codice di identificazione permanente
    Associare alle risorse digitali un'identificazione univoca: questo l'oggetto dell'Accordo di collaborazione tra MiBAC e CNR. Il software si articola su diversi livelli e consentirà la reperibilità e la tutela della originalità dei documenti diffusi in Rete. Per garantire l’identificazione e l’accesso nel lungo periodo alle risorse identificate si è optato per una soluzione concettualmente semplice, basata sullo standard aperto National Bibliography Number (NBN). Per la realizzazione di questa infrastruttura, il CNR, con il contributo della Fondazione Rinascimento Digitale di Firenze, ha sviluppato il software con interfaccia Web 2.0, che consente la gestione dei registri ai differenti livelli e la comunicazione tra gli stessi. Il software permette l'assegnazione "decentrata" dei codici NBN, garantendo all'infrastruttura un potenziale di crescita praticamente illimitato.
    Ulteriori informazioni sono disponibili anche all'indirizzo: http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews.html?IDn=2041
  • I domini Internet ".eu" ora disponibili in tutte le lingue dell'Unione
    Dal 10 dicembre 2009 i cittadini, le aziende e le organizzazioni dell'Unione possono registrare domini web .eu impiegando i caratteri delle 23 lingue ufficiali dell'Unione europea. Concretamente significa che, grazie alle nuove norme adottate dalla Commissione nel giugno 2009 (IP/09/1044), nella registrazione si possono per esempio usare nomi in caratteri greci o cirillici come www.διαδίκτυο.eu o www.роуминг.eu.
  • Direttiva sui siti web della P.A.
    E’ stata pubblicata on-line la Direttiva n. 8/2009 relativa alla riduzione dei siti web delle Pubbliche Amministrazioni e per il miglioramento della qualità dei servizi e delle informazioni on line al cittadino.
    Si è ritenuto fondamentale fissare criteri di riconoscibilità, aggiornamento, usabilità, accessibilità, e individuare con "gov.it" il dominio di aggregazione di siti e portali delle P.A. Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo: http://www.funzionepubblica.it/dipartimento/docs_pdf/dir_n_8_09.pdf
  • Settimana Nazionale della Sicurezza in Rete
    E' già online con un sondaggio tra gli utenti italiani dei social network la seconda Settimana Nazionale della Sicurezza in Rete, che si è tenuta il 16 - 23 maggio 2009 sotto il patrocinio del Ministero della Gioventù e del Ministero per lo Sviluppo Economico. La settimana della Sicurezza in Rete è la campagna nazionale di sensibilizzazione per la protezione e la sicurezza online che si propone di aiutare gli utenti della Rete anche mediante la diffusione di risorse certificate.
  • Lista italiana sull'Open Access
    Per coloro che fossero interessati ai temi dell'Open Access esiste in Italia una lista dedicata: oa-italia@openarchives.it.
  • Moltiplicare gli indirizzi IP disponibili in Europa entro il 2010
    La crescente domanda di servizi internet fa sì che il numero di indirizzi internet disponibili potrebbe presto risultare insufficiente. Incoraggiando gli utilizzatori e i fornitori ad adottare il protocollo internet più recente (IP versione 6) lo spazio di indirizzamento aumenterà considerevolmente. L'obiettivo fissato oggi dalla Commissione consiste nel fare in modo che, entro il 2010, il 25% degli utenti utilizzi l'IPv6.
  • Nasce il sito Wiki Italia Open Access
    L'intento è quello di fornire uno strumento che possa essere utile a chi si avvicina per la prima volta alle tematiche dell'accesso aperto, ma anche a chi intende approfondire alcuni aspetti particolari.
  • Sicurezza Internet
    L'Internet Security Threat Report di Symantec rivela che l'Italia è al terzo posto in Europa per numero di computer "bot infected": Cagliari, Roma e Milano le città in cui il fenomeno è più diffuso. La nuova edizione del Report evidenzia la formazione di una vera e propria "economia sommersa": i criminali informatici comprano, vendono e scambiano le informazioni personali sottratte e usano i siti Web più visitati per lanciare gli attacchi.
  • Web 2.0: la Ue affida al centro di Ricerca IBM di Zurigo progetto per la gestione sicura delle identità digitali
    "Primelife" (Privacy and Identity Management in Europe for Life) è un nuovo progetto di ricerca triennale, finanziato dal 7° Programma Quadro dell’Unione Europea con 10 milioni di euro. E' coordinato dal Laboratorio di Ricerca di Zurigo e si propone di sviluppare soluzioni che consentano agli utenti di gestire e controllare, per tutta la vita, i propri dati personali e la propria privacy ogni volta che utilizzano tecnologie Web 2.0, quali reti sociali o comunità virtuali.
  • Cnipa, "Innovazione" è on line
    "InnovAzione", il periodico cartaceo del Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, è diventato una "webzine", cioè una rivista on line. Da canale di comunicazione monodirezionale, quale è stato sino ad oggi, InnovAzione si trasforma in strumento di informazione e partecipazione, attraverso il quale gli amministratori pubblici potranno informarsi e, al contempo, affermare la propria opinione, dialogare, proporre. Sul nuovo sito InnovAzione - raggiungibile all'indirizzo http://innovazione.cnipa.gov.it - si parlerà di tutto ciò che può interessare gli amministratori pubblici orientati ad innovare le procedure di lavoro, oltre ai modi per offrire servizi ai cittadini, alle imprese ed alle altre amministrazioni.
  • Internet: più donne europee connesse alla rete
    L'uso del web da parte delle donne europee è incrementato, nell'arco degli ultimi tre anni, con una percentuale maggiore rispetto a quella degli uomini. I numeri in una ricerca condotta dall' European Interactive Advertising Association.
  • Il digital divide in Europa: una pubblicazione Eurostat
    L'Eurostat, l'Ufficio Statistico delle Comuntà europee, ha pubblicato "The digital divide in Europe", un rapporto sul divario digitale nell'Europa a 25, riferito al primo trimestre 2004. Il rapporto rivela che i maggiori consumatori di Internet sono l'85% degli studenti, il 60% degli occupati, il 40% dei disoccupati ed il 13% dei pensionati sulla popolazione di utenti europea.
  • Testo Unico sulla Privacy (TUP)
    Dal 1° gennaio è in vigore la L. 196/03, il Testo Unico sulla Privacy, in sostituzione della legge 675 e del DPR 318/99. La nuova legge, sinteticamente chiamata TUP, si articola su ben 186 articoli più tre allegati, i quali coprono e riorganizzano tutta la materia della privacy, richiedendo al titolare del trattamento dati anche la realizzazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza.
  • Nasce interlaw@itlists.org
    Lista di discussione sulle problematiche di diritto relative al web. Sono ammesse discussioni su qualsiasi ambito del diritto nella rete, dai domain names ai contratti, dai servizi di hosting al diritto d'autore.
  • Il White Paper del progetto RightsWatch
    Dopo due anni di attività (2000-2002) è stato pubblicato il Libro Bianco "A Way Forward for Notice and Takedown" dove sono esposte le conclusioni e le raccomandazioni del RightsWatch Project. Il RightsWatch è un progetto di ricerca istituito nell'ambito del programma IST della Commissione europea, il cui obiettivo è raccordare gli enti preposti alla tutela del diritto d'autore, gli Internet Service Provider, i Content Provider e gli utenti su tutti gli aspetti relativi alle procedure di notice and takedown (NTD), quale strumento per una rapida rimozione del materiale coperto da copyright diffuso illegalmente in rete.
  • Unione Europea: un miliardo di Euro per le tecnologie della Società dell'Informazione
    Rafforzare l'impegno europeo per la ricerca e lo sviluppo in modo da garantire la competitività, le capacità innovative e la leadership dell'Europa e consentirle di sfruttare le enormi opportunità che si prospettano: nelle parole di Erkki Liikanen, commissario europeo per le Imprese e la Società dell'informazione, il senso di questa nuova ondata di finanziamenti. Un miliardo di euro da distribuire su 236 nuovi progetti che si baseranno sulle tecnologie odierne nel campo del web, di Internet e delle comunicazioni mobili e che studieranno in quale modo è possibile utilizzare le TIC per garantire servizi affidabili e sicuri, in grado di adattarsi alle persone e agli organismi e agli ambienti nei quali tali servizi devono funzionare.
  • Nasce il CNIPA-Centro Nazionale per l'Informatica
    È nato il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione-CNIPA, che subentra all’Autorità per l’Informatica (istituita nel 1993). Il CNIPA "opera presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’attuazione delle politiche del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, con autonomia tecnica, funzionale, amministrativa, contabile e finanziaria e con indipendenza di giudizio", come recita l’art. 176.
  • Nuovo servizio Google news per l'Italia
    Google News raccoglie le informazioni provenienti da 250 fonti selezionate a livello mondiale e le organizza automaticamente in modo da presentare per prime le notizie più rilevanti. Gli argomenti vengono continuamente aggiornati, quindi ogni volta che si visualizza la pagina verranno proposti nuovi articoli. Google News si basa su una procedura automatizzata che raccoglie titoli e foto provenienti da centinaia di fonti giornalistiche di tutto il mondo, consentendovi di osservare come i vari canali di informazione riportano lo stesso avvenimento.